8° Congresso provinciale Siulp Napoli

  • Congresso 2018 Siulp Napoli

    «Mettere in guardia dal rischio cedimenti, populismo e speculazione sul senso di sicurezza». Così Giovanni Melillo, procuratore della Repubblica di Napoli, ha aperto l' Ottavo Congresso Provinciale del sindacato di Polizia Siulp che si è svolto a Napoli. Un'occasione per fare il punto sulle misure messe in campo per la sicurezza e sulla percezione che ne hanno i cittadini. «La sicurezza come momento di affermazione della cultura. La legalità dal movimento al rinnovamento a presidio delle garanzie democratiche», è stato il titolo del convegno che ha visto numerosi ospiti per fare il punto sulla professione. Per Melillo, una maggiore sicurezza non passa attraverso l'inasprimento delle pene, ma con «il potenziamento dell'organico, delle strutture e della formazione del personale. Le forze di polizia contribuiscono a rafforzare la partecipazione e la costruzione di un sentimento di sicurezza messo in discussione in realtà come Napoli per i fenomeni criminali».


    Al centro dell'attenzione l'incredibile escalation di violenza che da mesi si perpetra a Napoli coinvolgendo soprattutto i più giovani come vittime o carnefici. «Da piccoli negli occhi hanno la stessa tenerezza, a prescindere da qualsiasi latitudine territoriale. Poi cambiano - ha detto Antonio De Iesu, questore di Napoli - Dobbiamo interrogarci sul perchè hanno la stessa tenerezza ma a 15 anni c'è chi fa un percorso di studi e trova il suo posto nel mondo, nella nostra società, e chi invece accoltella, uccide, spara, spappola le milze. Questo è un tema che ci interroga tutti. Non è sufficiente dire le forze di polizia devono agire. Bisogna prendere posizione».

    Dal Convegno è partito anche l'appello del sindacato di polizia alla politica. «Non è la prima volta che assistiamo a operazioni di facciata di una politica miope, non capace di un intervento a lungo termine nè di comprendere che il tema della sicurezza non si può risolvere dalla mattina alla sera, ma va progettato». Ha detto Annalisa Cimino, segretario provinciale di Napoli del Siulp. Per la segretaria è inutile l'invio di 100 uomini per dare la percezione di una maggiore sicurezza per affrontare il tema baby gang. «Cento uomini sono personale aggregato da altre realtà - ha aggiunto - che lasciano Napoli il più delle volte senza aver potuto raggiungere alcuno scopo, se non la pubblicità. A Napoli servono risorse. Napoli non è una città di prima assegnazione, qui i poliziotti hanno già un'età media elevata qui serve linfa giovane, più mezzi e risorse». Tra i temi affrontati anche quello della cybersicurity che sta cambiando anche il ruolo e il lavoro del poliziotto. Una professione che va sempre aggiornata per riuscire a far fronte a tutti i tipi di reato. 

News

Convenzioni iscritti Siulp

Per gli iscritti Siulp
Circo Moira Orfei Circo Moira Orfei
Ristorante Pizzeria Caperì
Accetta repas per intero
Van Gogh Experience Van Gogh Experience
Eurocqs
Incontro Segreteria nazionale Siulp con il capo della Polizia
Pianeta formazione
Tutte le offerte formative per il personale iscritto al Siulp
Servizio convenzioni SIULP
Amica CARD
Raccolta fondi a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto del 24 agosto 2016
Il Siulp fonda il proprio programma e uniforma la propria azione al rispetto ed all’applicazione integrale della Costituzione Repubblicana, particolarmente per quanto riguarda lo sviluppo dei diritti e delle libertà democratiche, l’elevazione – in un quadro di pari opportunità tra i sessi – delle condizioni professionali, culturali, economiche e sociali dei lavoratori, l’affermazione del ruolo fondamentale e insostituibile che il movimento sindacale di ispirazione confederale ha nella realizzazione di una società democratica e moderna.
Il Siulp per il raggiungimento delle finalità che si prefigge sviluppa, tra l’altro, un’azione volta a:
  • stimolare l’istituto della Polizia di Stato, al fine di conseguire una più elevata qualificazione professionale degli operatori di Polizia e condizioni ottimali di sicurezza per il cittadino e lo stesso operatore sulla base di un migliore rapporto di collaborazione;
  • ricercare e perseguire le soluzioni più idonee ai problemi normativi ed economici e alla condizioni di lavoro e di vita degli operatori di Polizia operando costantemente per realizzare il più elevato grado di tutela dei diritti della categoria nonché della altre forze di Polizia che rivestono carattere militare;
  • rafforzare i rapporti con le rappresentanze e, specificatamente, con i sindacati confederali di categoria degli altri corpi di Polizia, per favorire un processo di democratizzazione, e di riforma degli apparati dello Stato, nella prospettiva di adeguamento alle esigenze della collettività e di miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro;
  • assistere i lavoratori della Polizia nelle controversie derivanti dal rapporto di lavoro e tutelari nell’esercizio dell’attività sindacale;
  • promuovere rapporti con le organizzazioni sindacali internazionali, in particolare modo con quelle che organizzano i lavoratori della Polizia;
  • sensibilizzare e rendere consapevole l’opinione pubblica dei problemi dei lavoratori della Polizia, nonché dell’azione sindacale che conduce il SIULP;
  • perseguire il raggiungimento della pienezza dei diritti civili, politici e sindacali per gli operatori della Polizia;
  • promuovere specifiche iniziative legislative, politiche, culturali e sociali per i lavoratori di Polizia in quiescenza e dar vita alla Consulta Pensionati.

 

 

 

0
0
0
s2smodern

RSS di Campania - ANSA.it

Napoli la Repubblica.it > Cronaca

  • Seminario Siulp a Napoli : Diritti e doveri del personale...

    Organizzato dal SIULP Campania, con la fattiva collaborazione delle strutture provinciali di Napoli- Avellino-Benevento-Caserta-Salerno, si è tenuto un seminario sul tema : “Diritti e doveri del personale alla luce delle recenti innovazioni normative e nuovi assetti delle carriere. Funzione dell’Ufficiale di P.G. e di P.S.”., al quale hanno partecipato il Segretario Generale Nazionale Felice Romano e il Segretario Nazionale Vincenzo Annunziata.

    I moltissimi colleghi che hanno  partecipato all’iniziativa sono rimasti entusiasti rispetto alla complessa e certosina spiegazione fatta da Felice Romano, in particolare sul riordino delle carriere che valorizzerà le qualifiche apicali dei ruoli e, nel complesso, migliorerà l’aspetto economico e consequenzialmente quello pensionabile.

     

Terrorismo: Siulp, conferma nostro apparato sicurezza è eccellente
Terrorismo
Giustizia e Sicurezza volano per lo sviluppo
Segretario Nazionale Felice ROMANO
Novità dal segretario Nazionale
Ordinamento della P.S.